venerdì 16 novembre 2012

Honda Transalp e le sue camere d'aria.


Buon giorno!

Chiedo scusa del formato scrittura, ma sto utilizzando un IPad con app blog e la cosa me la sento un po' stretta, tutto ciò da quando il mio net Acer si è svampato.

Ma veniamo a noi, questo post lo dedico a tutti coloro che sono perplessi sulle camere d'aria che monta il Transalp e per questo motivo sono un po' titubanti nell'acquisto, nuovo o usato che sia.

Iniziamo! Premetto che tutto ciò che scriverò e dettato dalla mia esperienza e memoria.

Una delle particolarità di tutte le Transalp 600,650,700 e in futuro se honda aggiornerà il modello attuale, certamente non potrà che non mancare le camere d'aria.
Ce chi dice che e' una croce e chi dice il contrario e' una sua caratteristica.

Ma prima vi racconto una storiella, veloce,veloce! Ok!

Mai come in questa moto, le gomme hanno scatenato pareri contrastanti, il primo esemplare montava ruota ant da 21 e un pneumatico post di diametro 130 entrambi con camera d'aria.
Poi arrivò il 650 che mantenne il cerchio ant da 21 con la riduzione del post da 130 a 120 con la conseguenza di costringere i possessori ad installare abusivamente il 130 o tentare la strada del collaudo previo nulla osta da Honda, ma sempre con camera d'aria.
Il 700 fu un tripudio di incazzati, dopo le numerose richieste da parte dei rispettivi proprietari dei modelli precedenti, richieste che andavano a sottolineare tutti i difetti, tra i quali la richiesta a gran voce del ritorno sul nuovo modello della gomma da 130.
Honda che fa? Equipaggia l'attuale Transalp 700 con la ruota post del diametro di 130, ma cambia diametro di raggio alla ruota ant mettendoci all'anteriore un bel 19 anzi che mantenere il 21 e sempre con ste camere d'aria.
E giù di bestemmie, forum, post, blog un mare di insulti, critiche, gli stessi articoli dei giornali del settore sottolineavano questo disappunto, in somma uno scandalo per nulla!

Fine della storiella!

Ma perché Honda si ostina dopo anni ad equipaggiare il suo modello più venduto con le camere d'aria?
Iniziamo col fare questo ragionamento, esistono cerchi tubeless e cerchi non tubeless, le gomme che voi fate montare sono compatibili per entrambi i cerchi.
Possiamo mettere la camera d'aria nel cerchio tubeless? Si! Allargando il buco della valvola.
Possiamo far diventare un cerchio per camera d'aria in tubeless?Si! modificandolo, ma di questo ve ne parlerò in un altro post.

Ma allora dove sta la differenza per la quale Honda continua a montarle, il prezzo?

Un buon cerchio tubeless può essere costruito con diversi materiali, in lega, in magnesio, in carbonio, nulla a che vedere col ferraccio dei cerchioni di serie.
I primi nascono da uniche fusioni complesse, create in modo che siano struttura portante per il pneumatico e camera d'aria allo stesso tempo.
Il cerchio classico che viene montato di serie e' in acciaio dove vengono avvitati i raggi collegati poi al mozzo e sopra ad essi viene applicata una fettuccia di plastica o teflon a riparare poi la camera d'aria con la sua valvola dalle teste dei raggi ed in fine il copertone, come le bici.
Vista così, forse Honda considerato il costo maggiore del cerchio in lega o in carbonio, avrà avuto paura di aumentare il prezzo di vendita del suo caro cavallo di battaglia, mantenuto stabile in tutti questi anni?
Mah! Può essere una ipotesi!

Ma sostanzialmente che cambia dal cerchio tubeless al cerchio da camera d'aria nell'utilizzo?

A livello di sicurezza nulla, pero nel tempo le differenze ci sono e si avvertono, specialmente in off. cerco di mettervele in ordine, vediamo se me le ricordo tutte!

1. Il cerchio in acciaio con camera d'aria pesa di più del cerchio tubeless.
2. I raggi di un cerchio tubeless sono più resistenti di quelli di un cerchio d'acciaio perché quest'ultimo sollecitato ulteriormente dalla stessa camera d'aria tendono ad allentarsi bucando poi la stessa, lo scrivo perché mi è capitato.
3. Se forate e' più macchinoso riparare una gomma con camera d'aria, perché dovrete agire come se riparaste la vostra bici.
4. Se forate con un cerchio tubelles ripararlo diventa molto piu semplice, basta una bomboletta che spara colla all'interno del pneumatico andando a tappare il buco o il chiodo, che spinge nel foro una linguetta di gomma tubolare ottima a sigillare il tutto.
5. La durata del pneumatico e' identica, lasciate perdere chi vi dice che un cerchio tubeless pesando di meno fa consumare meno la gomma e permette alla moto consumi minori di benzina e' una cazzata!
6.La gomma tubeless potete gonfiarla con aria o azoto, la gomma montata con camera d'aria solo con aria.
7. Con il cerchio tubeless se beccate una buca profonda e si piega una delle spalle che contengono la gomma, se siete fortunati con 4 martellate la si può sistemare, ma e' molto facile stare a piedi.
8. Con un cerchio per camera d'aria ,se piegate le spalle si sistema comunque, con 4 martellate e la camera d'aria messa a bassa pressione potrete correre ancora per molti km.
9. Il cerchio in acciaio col tempo si ossida e si arrugginisce, l'altro ovviamente no!
10. D'estate carichi come somari le gomme con camera si surriscaldano meno di quelle tubeless.

Al momento questo e' tutto cio che ricordo di aver vissuto in sella, ma se volete aggiungere voi qualcosa ,fatelo pure, ma posso garantire che la moto in questione, con i suoi cerchi in ferraccio a camera d'aria non danno problemi, anzi!

Ha dimenticavo di dirvi il perché dell'ostinazione di Honda nel continuare a montare sul nostro TA cerchi in ferraccio con camera d'aria, perché la filosofia partita ancora prima dalle vecchie mono XL, poi dalle Africa Twin e' stata con poco fare una moto indistruttibile che vi porterà sempre a casa, ovunque voi sarete, affrontando tutti i tipi di terreni e per questo l'acciaio si presta a questo utilizzo

Saluti!




Posta un commento