giovedì 25 ottobre 2012

Assicurazioni: Ma quante ne raccontano!

Buon giorno!
Allora da dove inizio.
Quanti di voi credono che un mezzo può correre per altri 15 giorni dopo la scadenza assicurativa?
Io credo 3/4 d'Italiani!
Ho scoperto con una nota compagnia assicurativa, mettendo alle strette il funzionario alcune cosette, che ingenuamente davo per scontato, cosette messe in piazza dagli stessi.
La prima falsità e' che non si può correre dopo la scadenza per altri 15 giorni,il mezzo non è assicurato, in caso di incidente lo prendiamo tutto nel C.
Ma allora perché lo dicono?
Per accattivarsi i clienti in modo tale ri stipuli una nuova polizza con loro, così dicendo lo stesso si sentirà' sollevato e porterà' altri clienti.
Seconda falsità, ho pagato il premio, col tagliando provvisorio posso correre?sono assicurato?.
No! perché il provvisorio non è quello reale, pena il sequestro del mezzo o se vi va di lusso, vi beccate la multa per mancata esposizione del tagliando.
Il provvisorio per le forze dell'ordine e' solo la prova che hai pagato non che sei assicurato, la copertura la determina proprio il tagliando reale.
Terza falsità: Ma se io ho pagato la rata, perché da quel momento che inviò la ricevuta del versamento non sono assicurato se pur l'assicurazione mi dice di esserlo?
Perché tutte le assicurazioni hanno un tempo di gestione incassi, che di media può variare dai 3 ai 5 giorni lavorativi.
Loro possono anticipare ciò che vi verrà recapitato a casa.
La regola dice,come da contratto che firmate, se sai che ti scade la polizza perché aspettare, pagala in tempo.
È bello risparmiare ma è anche bello non dimenticarsi di queste piccole cosette.
Buona giornata!



Posta un commento